Contratto sito web e ritenuta d'acconto

Come scrivere un contratto per la fornitura di un sito web e come calcolare la ritenuta d'acconto dal lordo e dal netto


Autore: Andrea Pacchiarotti
Ultimo aggiornamento: 01 Febbraio 2018
Categoria: Sito web


Contratto sito web e ritenuta d'acconto

Si propone di seguito un esempio di contratto per la fornitura di un sito web statico.
Con il contratto di creazione di un sito, il Fornitore si impegna a creare un sito web in favore del Cliente.
Non si tratta di un contratto tipico, cioè disciplinato direttamente dal Codice civile. Nella sua redazione si devono regolamentare le reciproche obbligazioni assunte dalle parti per ridurre il rischio di contestazioni e, nel caso il Cliente non voglia pagare, deve prevedersi l'invio di un avvertimento via PEC.
La richiesta di IBAN del Cliente serve invece a facilitare da parte dell’avvocato la riscossione del credito vantato dal Fornitore.

Nella sezione Specifiche del servizio acquistato va inserito in un elenco tutto ciò che il Cliente ha richiesto.
Il contratto prevede l’apposizione delle firme su tutte le pagine e va stampato in duplice copia, una per il Cliente e l’altra per il Fornitore. Le copie devono essere perfettamente identiche.
Eventualmente il Fornitore può apporre oltre alla firma un proprio timbro che deve quantomeno riportare numero di partita IVA e proprio nome.

È caldamente consigliato creare un allegato al contratto con dettagliate specifiche tecniche: definire in anticipo il layout e le funzionalità del sito aiuterà infatti sia il Cliente che il Fornitore a risolvere in maniera bonaria qualsiasi questione.
Dato che può accadere che il Cliente non sia completamente soddisfatto del risultato finale o che sia il Fornitore a non esserlo, a causa delle continue richieste di modifiche del proprio Cliente, usare un allegato faciliterà il rapporto perché le linee guida determineranno se il lavoro è stato realizzato come stabilito nel contratto o meno.

Se si desidera anche pubblicizzare nel proprio portfolio l'azienda per la quale si è lavorato potrebbe anche essere utile, a scanso di equivoci, farsi autorizzare espressamente.

Indice Contratto sito web e Ritenuta d'acconto

Fac-simile contratto

Contratto sito web - cliente

Intestazione del contratto con i dati del cliente


Contratto sito web - fornitore

Intestazione del contratto con i dati del fornitore


Servizio acquistato

Sviluppo sito web

Specifiche del servizio acquistato

Costruzione di un sito web statico di 10 pagine

Oltre ai suddetti punti potrebbero essere richiesti altri servizi aggiuntivi (per esempio, e-mail, PEC, newsletter, ecc.), che dovranno essere regolamentati per minimizzare eventuali contestazioni.

Totale ordine

Importo in cifre (al netto delle imposte fiscali e previdenziali): _____,00 Euro
Importo in lettere (al netto delle imposte fiscali e previdenziali): _____,00 Euro

1 – Oggetto

Con il presente contratto il Cliente conferisce al Fornitore l’incarico di progettare e realizzare le pagine che costituiscono il sito web del Cliente, nonché di pubblicarle su internet.

2 – Modalità di pagamento

Il pagamento del servizio acquistato (dal punto 1 al punto 8) deve essere effettuato per il 50% (pari a _____,00 Euro) anticipatamente in data __/__/____ ed il restante in 2 rate pari al 25%; la prima, di _____,00 Euro, entro il _________ e la seconda, di _____,00 Euro, alla messa online del sito in data _________.
La tipologia di pagamento accettato è il bonifico bancario presso __________________________________________
IBAN_____________________________ intestato al signor Andrea Pacchiarotti
Il pagamento del servizio al punto 9 (Registrazione/i dominio/i hosting, email, servizi a canone a rinnovo tacito annuale) deve essere effettuato anticipatamente in data __/__/____ e nella sua interezza (pari a _____,00 Euro) per permettere al Fornitore di svolgere il proprio lavoro.
Ogni pagamento sarà preceduto da regolare fattura da saldare entro 3 giorni lavorativi.
Qualora la creazione del sito venga interrotta per qualsiasi motivo, l’importo fino a quel momento versato al Fornitore, non verrà restituito.

3 -  Servizi eccedenti

Dopo la consegna del servizio, eventuali modifiche e/o interventi di qualsiasi tipo saranno quotati in base ai prezzi in uso dal Fornitore.

4 – Tempi di realizzazione

I tempi realizzativi necessari all’erogazione del servizio si stimano in ____ giorni dalla consegna di tutto il materiale richiesto dal Fornitore al Cliente, che comunque non deve eccedere i 15 giorni dalla firma del presente contratto. In caso di superamento del termine indicato il Fornitore si riserva la facoltà di applicare un interesse del 10% del valore totale del contratto, per ogni 10 giorni solari di ritardo nella consegna di tutto il materiale suddetto. Qualora la mancata consegna superasse di 30 giorni i termini previsti, il Fornitore ha facoltà di risolvere il contratto per inadempimento, fatto salvo il risarcimento del danno (art. 1453 c.c.), stabilito nel 50% del valore totale preventivato. Al ricevimento del suddetto materiale il Fornitore ha facoltà di emettere, tramite posta elettronica, una ricevuta di presa in consegna.

5 – Descrizione generale del servizio

Il servizio comprende l’alloggiamento del software web sviluppato presso spazio internet situato sul server della ditta selezionata dal Fornitore e la registrazione o trasferimento di un nome di dominio e del numero di caselle email per la durata di 12 mesi a partire dal giorno della registrazione presso la ditta prescelta. Tutti i servizi a canone con altri fornitori esterni.
I servizi non comprendono quanto non espressamente dichiarato nel presente contratto.
Il costo del servizio potrà subire annualmente variazioni indipendenti dal volere del Fornitore. In tal caso il Fornitore garantisce la comunicazione entro 30 giorni dalla scadenza del contratto.

6 – Clausola risolutiva

Il presente contratto si risolve di diritto, ex art. 1456 c.c., autorizzando il Fornitore a interrompere i servizi senza preavvisi qualora il Cliente:
- ceda in tutto o in parte il servizio a terzi, senza il preventivo consenso scritto del Fornitore
- non provveda al pagamento
- sia sottoposto o ammesso ad una procedura concorsuale

7 - Copyright e proprietà

Quanto prodotto dal Fornitore è di sua proprietà esclusiva ed è protetto dai diritti d’autore ed altri diritti di proprietà intellettuale.

8 – Limitazione di responsabilità

Il Cliente utilizza i servizi a proprio rischio; il Fornitore non è responsabile nei confronti di alcuna parte per controversie legali, civili o amministrative, negligenza, danni indiretti, specifici, incidentali, punitivi, cauzionali o consequenziali causati dall’utilizzo o dall’impossibilità di utilizzare i servizi.
Il Fornitore non può essere ritenuto responsabile per malfunzionamenti causati da problemi tecnici delle società selezionate per offrire i servizi o degli apparecchi dei quali il Cliente o terze parti sono dotati.
Non sono attribuibili al Fornitore perdite o diffusione accidentale di dati e qualsiasi altro tipo di danno verificatosi a seguito di attacchi da parte di pirati informatici, ladri, hacker, cracker, virus o per qualsiasi altra causa.
Il Fornitore non potrà in nessun caso essere ritenuto responsabile per omissioni o errori che possano essere contenuti nelle informazioni inserite nelle pagine web o nel sito su richiesta del Cliente.
Il Fornitore non può garantire al Cliente introiti sicuri derivanti dallo sfruttamento dei servizi.
Nel caso in cui il Cliente o terzi operassero modifiche di qualsiasi tipo ai servizi offerti, il Fornitore non può essere ritenuto responsabile per eventuali danni o malfunzionamenti. Se il Cliente richiederà assistenza per risolvere i danni suddetti, saranno applicate le tariffe in uso dal Fornitore nel periodo in corso.
Nella remota possibilità che una o più disposizioni contenute in questo contratto siano giudicate nulle da parte del Foro competente ed il Fornitore diventi responsabile per perdita o danno, tale responsabilità, in sede contrattuale, civile o altro, non potrà eccedere il prezzo di listino applicato dal Fornitore per il tipo di servizio venduto.

9 – Clausola compromissoria per l’arbitrato

Ogni eventuale controversia concernente l’interpretazione e l’esecuzione di questo Contratto sarà deferita, con apposito ricorso, a un Collegio arbitrale da adire nel termine perentorio di 10 (dieci) giorni dal momento in cui il provvedimento contestato è stato portato a conoscenza della parte. La città sede del Collegio arbitrale è quella in cui ha domicilio il Fornitore. Il ricorso dovrà essere depositato nel termine di cui sopra, a pena di decadenza, presso la sede del Fornitore. Il Collegio arbitrale sarà composto da tre membri: il primo designato dal Cliente, il secondo dal Fornitore ed il terzo, con funzioni di Presidente, sarà nominato dagli arbitri designati. Per ulteriori contenziosi resta comunque competente il foro della città in cui ha domicilio il Fornitore.

10 – Informativa sul trattamento dei dati personali

I dati personali richiesti e raccolti durante le comunicazioni tra le parti, in rispetto della legge sulla privacy n. 675 del 1996 e del Dlgs n. 196 del 2003:
- sono raccolti e trattati elettronicamente e/o meccanicamente con lo scopo di attivare e mantenere nei confronti del Cliente le procedure per l’esecuzione dei servizi richiesti
- sono obbligatori per fornire al meglio i servizi richiesti
- potranno essere comunicati a soggetti terzi delegati all’espletamento delle attività necessarie solo per l’esecuzione del contratto stipulato, ma in nessun altro caso ceduti, venduti, barattati.
Titolare al trattamento dei dati personali è Andrea Pacchiarotti
Ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 1341 e 1342 c.c. firmando questa e le altre pagine del contratto ci si dichiara edotti d’ogni sua parte, a conoscenza dei propri diritti, e lo si accetta e sottoscrive nella sua interezza.

11 – Diritto di recesso

Il Cliente ha diritto di recedere dal presente contratto nel termine di 20 giorni lavorativi dalla sua stipula, con il pagamento di una penale, a favore del Cliente, pari al 40 (quaranta) % dell'importo complessivo del contratto, fatto salvo il diritto al maggior danno.

Firma per accettazione
Letto, confermato e sottoscritto a Roma in data __/__/____.

Fornitore (firma leggibile) 

Cliente (firma leggibile)



Ritenuta d'acconto

La ritenuta d'acconto è pari al 20% del compenso lordo dovuto a professionisti e collaboratori occasionali che il datore di lavoro trattiene e versa al fisco per conto del lavoratore via F24 entro il 16 del mese successivo.

I lavoratori con compensi in ritenuta d'acconto nel corso dell'anno ricevono entro la fine di febbraio dell'anno successivo la certificazione dei compensi ottenuti da ciascun datore di lavoro. Questa certificazione servirà per la dichiarazione dei redditi annuale.

Calcolare la ritenuta d'acconto dal lordo e dal netto

Un modo semplice per calcolare l'importo della ritenuta d'acconto e del netto o lordo per prestazione occasionale o professionale a partire dal compenso lordo o dal compenso netto.
Usare il punto e non la virgola per eventuali valori decimali

Calcolo netto e ritenuta d'acconto dall'importo lordo





Calcolo lordo e ritenuta d'acconto dall'importo netto




Dal seguente link scarica il pdf Contratto sito web e ritenuta d'acconto

Per ricevere nella tua mail tips and tricks, ovvero suggerimenti e trucchi su Microsoft Office e Web in generale iscriviti gratuitamente alla newsletter


Richiedi un preventivo gratuito

Consento il trattamento dei dati personali ai sensi del GDPR 2018 - Privacy policy