Seguimi sui social
Profilo LinkedIn Profilo Facebook Profilo Twitter Profilo Google+
Home > Archivio > WooCommerce: creare un sito e-commerce su WordPress

WooCommerce: creare un sito e-commerce su WordPress

Un negozio online con un plugin gratuito

Autore: Andrea Pacchiarotti
Website: www.andreapacchiarotti.it
Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2017
Categoria: CMS E-commerce WooCommerce

WooCommerce


Si desidera creare un sito e-commerce con WooCommerce di WordPress? Nel seguente tutorial s’imparerà passo dopo passo come creare il proprio negozio online con il plugin gratuito di WordPress chiamato WooCommerce.
Per creare un e-commerce e ricevere pagamenti online dai propri clienti è fondamentale che sul proprio sito sia installato un certificato SSL. 

Installare WooCommerce su WordPress

Essendo un plugin, è possibile installarlo come un qualsiasi altro tool già aggiunto al proprio CMS andando su Plugin/Aggiungi Nuovo e cercando WooCommerce.
Se non si riesce ad installarlo, è possibile, dopo averlo scaricato e decompresso, copiarlo ed incollarlo nella cartella wp-content/plugins.

Creare le pagine base del tuo negozio online

Quando entrando nella propria Dashboard (Bacheca) WordPress, si installa ed attiva WooCommerce, comparirà il quick setup wizard, ovvero un’interfaccia in inglese che spiegherà in maniera rapida e semplice come configurare alcuni aspetti fondamentali del proprio negozio online.
Passo 1: creare le pagine indispensabili al proprio e-commerce

  • Shop: la pagina del negozio dove saranno visualizzati i prodotti.
  • Cart: la pagina carrello dove saranno visualizzati i prodotti selezionati dall’utente.
  • Checkout: la pagina dove l’utente confermerà l’ordine ed effettuerà il pagamento.
  • My Account: la pagina che riassumerà le informazioni del cliente.

Passo 2: configurare il paese dov’è ubicato il proprio negozio online, la valuta e le unità di misura.
Passo 3: indicare dove saranno spediti i prodotti e applicare la tassa sulle vendite (IVA).
Passo 4: impostare la modalità di pagamento (PayPal, Stripe, ecc.)
Passo 5: terminare l’impostazione ed aggiungere il primo prodotto al proprio negozio online

Concluse queste impostazioni si è già a buon punto con l’impostazione del proprio e-commerce.

Ulteriori configurazioni
WooCommerce/Settings/General

  • Sede del proprio negozio con nazione e città
  • In quali nazioni si venderà 
  • In quali nazioni si consegnerà la merce 
  • Geolocalizzazione del cliente con notifica da far apparire sulle pagine del proprio negozio
  • Calcolo delle tasse
  • Valuta da visualizzare sul proprio negozio con loro formattazione

Impostazioni delle altre schede (Products, Tax, Shipping, Checkout, Accounts, Emails, API)

Nella scheda Products

  • General imposta le unità di misura ed attiva e disattiva la funzionalità di rating sui prodotti.
  • Display imposta la visualizzazione dei prodotti all’interno della pagina shop. 
    • Shop page: imposta la pagina dove saranno archiviati i prodotti
    • Shop page display: seleziona se visualizzare prodotti, categorie e sottocategorie o entrambe
    • Default category display: imposta cosa mostrare nelle categorie
    • Default product sorting: determina l’ordine in cui sono visualizzati i prodotti (ad esempio, mostrando prima quelli più nuovi, col prezzo più alto, ecc.).
    • Add to cart behaviour: spuntando Redirect to the cart page after successful addition, quando un utente seleziona un prodotto da comprare sarà automaticamente reindirizzato alla pagina carrello.
    • Product Images: imposta le dimensioni delle immagini.
  • Inventory gestisce il proprio inventario (utile ad amministrare grandi volumi o se si prevedono molte vendite).
    • Enable stock management: spuntarla
    • Hold stock (minutes):  imposta il numero di minuti per i quali un prodotto sarà riservato per un utente che lo ha aggiunto al carrello.
    • Notifications: attiva notifiche automatiche se l’inventario raggiunge un numero impostato dal proprietario (ad esempio se rimangono n pezzi di un prodotto, WooCommerce gli spedirà una mail).
    • Hide out of stock items from the catalog: imposta se nascondere i prodotti esauriti
    • Stock Display Format: mostra o meno il numero di pezzi disponibili in magazzino
    • Downloadable Products: configura le opzioni relative ai prodotti digitali. Nello specifico, se forzare il download al momento dell’acquisto e se richiedere l’accesso allo scaricamento dei file.

Nella scheda Tax si può abilitare l’impostazione dell’IVA spuntando la voce Enable taxes and tax calculations.
Va quindi specificato se inserire i prezzi dei prodotti già inclusivi di IVA (Yes, I will enter prices inclusive of tax) o meno (No, I will enter prices exclusive of tax).
Modificando questa opzione in corso d’opera, i prezzi dei prodotti già inseriti rimarranno invariati.
Per inserire l’IVA italiana, navigare in Standard Rates, cliccare Insert Row e compilare i campi.

La scheda Shipping permette di configurare le varie opzioni di spedizione.

  • Flat Rate: spedizione con costo fisso
  • Free Shipping: spedizione gratuita
  • International Delivery: spedizione internazionale
  • Local Delivery: spedizione locale
  • Local Pickup: raccolta da parte del cliente

Per accedere alle opzioni relative ad ogni metodo di spedizione cliccare Settings in corrispondenza di ciascuno di essi

La scheda Checkout consente di personalizzare il processo e le opzioni di pagamento.
Abilitare la funzionalità coupon, in modo che i propri utenti possano usare codici sconto.
Per creare i coupons, navigare in WooCommerce/Coupons e realizzare i voucher con codici unici da inviare agli utenti. Spuntando Enable guest checkout, si permette agli utenti di fare acquisti senza registrarsi al sito.
La sezione Payment Gateways determina quali metodi di pagamento offrire:

  • Direct Bank Transfer (Bonifico bancario) – abilitata
  • Cheque Payment (Pagamento con assegno) – abilitata
  • Cash on Delivery (Pagamento alla consegna) – non abilitata
  • PayPal –  abilitata

Per abilitare, disabilitare e configurare i metodi di pagamento cliccare Settings in corrispondenza di ciascuno di essi.

Nella scheda Emails va specificata la mail dove ricevere gli ordini.
In Email Options è possibile formattare le email. New order, Cancelled order, Processing order, ecc. permettono di  personalizzare le singole email, ma per modificare l’intero contenuto delle email, si deve lavorare sul template HTML del singolo messaggio e ricaricarlo all’interno del proprio server, sovrascrivendo quello default WooCommerce.

Cliccando a sinistra la voce Products si troverà:

  • All product: mostra tutti i prodotti
  • Add New: crea un prodotto
    • Simple product (Prodotto semplice): prodotto fisico venduto e spedito così com’è in foto, senza opzioni e variazioni.
      General:
      vi si può inserire il codice prodotto (SKU), il prezzo ed un prezzo scontato (Sale Price, in tal caso da Schedule s’imposta tra quanti giorni attivare l’offerta).
      Inventory: è possibile attivare Manage stock per la gestione dell’inventario. Da Stock status si può indicare se un prodotto è esaurito. Spuntando Sold individually è possibile impostare che il cliente possa acquistare un solo pezzo di questo prodotto per ordine.
      Shipping: per inserire informazioni sulla spedizione del prodotto, come peso e dimensioni
      Linked Products: aumenta il valore di ogni singolo ordine. In Linked Products è possibile indicare i prodotti da suggerire all’utente affinché acquisti di più.
      Up-Sells: prodotti con un valore superiore, visualizzati sotto la descrizione del singolo prodotto.
      Cross-Sells: prodotti correlati a quello selezionato dall’utente e visualizzati, solitamente, ma a seconda del Tema, in fase di checkout.
      Attributes: applicabili ai prodotti con qualche particolarità.
      Advanced: utile per aggiungere una nota da inviare al cliente quando acquista il prodotto e per abilitare o meno le review da parte degli utenti.
      Terminato di lavorare sulle impostazioni del prodotto, aggiungere media (immagini).
    • Grouped product (Gruppo di prodotti): contenitore di vari prodotti singoli.
      I singoli prodotti possono essere venduti separatamente o come grouped product.
      Per esempio un paio di gemelli ed una camicia potrebbero essere venduti separatamente, ma anche assieme creando un grouped product.
      Per aggiungere i prodotti ad un grouped product, creare i singoli prodotti. Quindi, all’interno di ciascuno di essi trovare la sezione Linked Products e, nel menu Grouping, scegliere il nome del Grouped product al quale aggiungerli.
      Il prezzo del Grouped Product viene calcolato sommando quelli dei singoli prodotti.
    • External/Affiliate product (Prodotti affiliati): permette di creare un sito ecommerce con WooCommerce, anche se non si hanno prodotti propri da vendere, promuovendo prodotti e servizi acquistabili su un altro sito, ma al momento dell’acquisto sarà portato sul sito a cui ci si è affiliato. Le opzioni di configurazione del prodotto sono simili a quelle già illustrate. L’unica differenza è che nella sezione General c’è un campo dove inserire l’URL di affiliazione.
    • Variable product (Prodotti variabili): prodotto con più opzioni. 
      Per esempio, una t-shirt dello stesso modello ma in più colori.
      Per configurare il prodotto ci sono tutte le opzioni elencate sopra, con in più una sezione Variations.
      Navigare in Attributes e aggiungere l’attributo già configurato precedentemente, selezionando tutte le opzioni applicabili al prodotto.
      Spuntare la voce Use for Variations. Fatto questo, navigare in Variations e cliccare Add variation. Dal menu a tendina,  selezionare i singoli term dell’attributo e configurare, per ciascuno di essi, prezzo, immagine, codice, ecc.
    • Caselle di controllo virtual e downloadable
      Un prodotto virtuale è un prodotto non fisico che quindi non viene spedito. Spuntando questa opzione, disattiverai tutte le opzioni relativi alla spedizione.
      Oltre ad essere virtuale, un prodotto può anche essere scaricabile. Spuntando questa opzione, attiverai i campi necessari a configurare il download del file digitale.
      Se si vendono consulenze (ad esempio via Skype o di persona), spuntere solo la voce Prodotto Virtuale. In ogni caso, non ci sarà un prodotto fisico da spedire.
      Se si è scritto un ebook e se ne vuol permettere lo scaricamento a chi lo acquista, spuntare entrambe le voci: Prodotto Virtuale e prodotto Downloadable.
  • Categorie: organizza i prodotti in categorie (ad esempio: PC desktop, Notebook, Tablet, Monitor, ecc.). Anche l’utente potrà usare le categorie utili a filtrare i prodotti. Utilizzare nomi descrittivi per le proprie categorie.
  • Attributes: consentono di aggiungere filtri quali Colore, Taglia, ecc. Configurati gli attributi, saranno associabili ai singoli prodotti. Inserito il nome dell’attributo (Colore, Taglia, ecc.) e deciso il Default sort order cliccare in  basso Add Attribute; l’attributo comparirà nella lista a destra. Da Configure terms si impostano le voci del singolo attributo (ad esempio i colori).

Tradurre WooCommerce in italiano

Per tradurre il proprio ecommerce shop WooCommerce di WordPress in italiano sia nel frontend che nel backend, scarica i file necessari dal sito ufficiale di WordPress. Clicca in basso a sinistra su Export per scaricare uno alla volta i file .mo e .po scegliendoli dall’elenco a discesa a destra.
Rinominali in woocommerce-it_IT.mo e woocommerce-it_IT.po e caricali nella cartella wp-content/languages/woocommerce.

Estensioni WooCommerce

WooSubscriptions gestisce i prodotti che prevedono pagamenti ricorrenti.
WooCommerce Multilingual rende il negozio online multilingua.
WooCommerce Store Exporter esporta in formato xml/csv i dati del negozio (anagrafiche clienti, prodotti, ordini, eccetera).
Dal sito ufficiale del plugin è possibile vedere tutte le estensioni WooCommerce e i temi ufficiali (un’ottima alternativa sono i temi su Themeforest.

Leggi anche come configurare Yoast SEO WordPress, W3 Total cache WordPress e Come creare un sito web professionale

Dal seguente link scarica il pdf WooCommerce WordPress


Se WooCommerce WordPress è stato utile, seguimi sui Social networks cliccando i pulsanti in alto a destra di questa pagina.

Per restare aggiornato sulla pubblicazione di nuovi articoli su Microsoft Office, Adobe e web in generale iscriviti gratuitamente alla newsletter


Se invece vuoi condividere questo articolo nella tua Rete sociale, puoi utilizzare i bottoni qui sotto: