Tema Avada: installazione e configurazione

Il tema WordPress più acquistato su Themeforest è Avada

Autore: Andrea Pacchiarotti
Ultimo aggiornamento: 26 Agosto 2020
Categoria: Web Marketing CMS WordPress Tema Avada

Tema Avada: installazione e configurazione
Tema Avada: installazione e configurazione

Avada è certamente uno dei temi WordPress più apprezzato dagli sviluppatori, tant’è che è il più venduto su Themeforest: a fine marzo 2020 lo stesso Themeforest afferma che “Avada is the #1 selling WordPress theme on the market, with more than 525,000+ beginners, professionals, agencies, businesses, and creatives …”. Vediamo come funziona.
Avada è un tema multipurpose ovvero ha molte opzioni di personalizzazione e va bene per creare qualunque tipo di sito. Non è complicato, ha un design moderno ed è compatibile con la maggior parte dei plugin.

Sommario Tema Avada: installazione e configurazione

Installare il tema Avada

Una volta acquistato il tema WordPress Avada su Themeforest, dovrai scaricare una cartella .zip. Scompattato il file compresso troverai una serie di file e cartelle, devi trovare Avada.zip e Avada-Child-Theme.zip. Questi sono presenti nella cartella  Avada Theme. Saranno questi due file compressi quelli da caricare su WordPress partendo dalla Dashboard e utilizzando il metodo consueto: Aspetto / Temi / Aggiungi nuovo / Carica tema.

Configurare il tema Avada

Una volta installati e attivati Avada e Avada Child Theme, bisogna configurare il sito da costruire.
La cosa migliore è navigare in Avada / Demos per scegliere la grafica del sito (da qui puoi farti un’idea di quante grafiche hai a disposizione una volta installato Avada, sono varie decine!) e successivamente personalizzarlo come meglio credi. Infatti, appena installato il tema Avada, è comparso nella barra sinistra della Bacheca di WordPress la voce Avada; è proprio qui che troverai la dicitura Theme Options che ti permetterà di configurare quasi tutti gli elementi del tema elencati di seguito:

Ulteriori personalizzazioni del tema Avada per WordPress sono possibili da Aspetto / Personalizza.

Plugin per il tema Avada

Per far sì che Avada funzioni sono indispensabili (required) due plugin già inclusi nel pacchetto che hai acquistato: Fusion Core e Fusion Builder (li trovi nella Bacheca WordPress da Avada / Plugins), servono per attivare funzionalità per la creazione guidata di pagine e post. Infatti subito dopo l’installazione dei 2 temi sarà mostrata la seguente schermata:

Plugin per il tema Avada
WordPress Avada: plugin required

Basta cliccare Go Manage Plugins per ottenere quest’altra schermata:

Plugin per il tema Avada
WordPress Avada: Fusion Core e Fusion Builder

che, tra i vari plugin, presenta i due che ci interessano; cliccate il primo e installatelo. Dopo averlo fatto cliccate il seguente link Return to Required Plugins Installer per installare il secondo.
Nella stessa sezione trovi altri tool utili, ma non indispensabili, come ad esempio LayersSlider WP e Revolution Slider per creare slider con animazioni. Se in seguito si deciderà di installarli, basterà andare in Avada / Plugins.

Fusion Builder

Quando crei una nuova pagina o post, appare il pulsante blu di Fusion Builder, cliccandolo si attiva un nuovo editor per la creazione della pagina (se non vuoi usare Fusion Builder, puoi tornare al classico editor visuale / di testo WordPress, cliccando Default Editor).
Se clicchi su Container puoi scegliere quante colonne aggiungere alla nuova pagina, come da figura sottostante (è possibile scegliere tra 33 soluzioni):

Fusion Builder
Fusion Builder: Insert container

Nel medesimo riquadro sono presenti anche altre due sezioni:
Library containers consente la scelta dei contenitori salvati
Special consente l’inserimento di un’interruzione di pagina; in tal modo compariranno i link per navigare tra le pagine.

Configurata la struttura della pagina e cliccando + Element, sarà possibile introdurre fino a 60 elementi come da figura sottostante:

Fusion Builder
Fusion Builder: altri elementi

Se pensi di usare il modello di pagina che hai creato diverse volte, è consigliabile salvarlo tramite l’icona dell’hard disk (quella prima del cestino).

Fusion Builder
Fusion Builder: hard disk

Per riutilizzarli, vai su Library, scegli ciò che desideri riutilizzare e clicca Load.

Fusion Page Options
Sotto all’editor c’è la sezione Fusion Page Options (se non la vedi scorri verso l’alto della pagina, clicca Impostazioni schermata e spunta la voce Fusion Options) da dove è possibile configurare aspetti generali di pagine e post quali sfondo, header, footer, titolo, sidebar, slider personalizzati, ecc. che andranno a sovrascrivere le impostazioni a livello di tema.

Fusion Builder
Fusion Builder: Fusion Page Options

Fusion Slider ed Elastic Slider
Il tema Avada include due tipi di slider:

Li trovi in Fusion Slider (in alto) o Elastic Slider (in basso) nella parte sinistra della Bacheca WordPress.

Installazione in locale del tema Avada

Se intendete provare il tema Avada in locale, ovvero sul vostro computer, per esempio utilizzando XAMPP, durante l’installazione del tema Avada vi troverete davanti una schermata simile a questa (notate che tra i plugin indispensabili c'è anche Contact Form 7, leggine installazione e configurazione cliccando il link)

Installazione in locale del tema Avada
Installazione in locale del tema Avada

Spuntando le caselle di controllo per importarne il relativo contenuto potreste incontrare il seguente avviso:
Il file caricato eccede la direttiva upload_max_filesize in php.ini.
Vediamo come risolverlo.
Raggiungi il file C:\xampp\php\php.ini e modifica i seguenti valori:

upload_max_filesize = 64M
post_max_size = 64M
memory_limit = 3000M
max_execution_time = 300
max_input_time = 300

Poi vai su C:\xampp\htdocs\wordpress e aggiungi (o modifica se già la trovi) questa riga:
define('WP_MEMORY_LIMIT', '3000M');

Ora chiudi e riapri WordPress e prova a ricaricare il tema.
Se ancora non funziona porta i temi Avada e Avada-Child Theme a mano (già scompattati) nella cartella C:\xampp\htdocs\wordpress\wp-content\themes (wordpress o un altro nome se la cartella l’hai nominata diversamente durante l’installazione di WordPress in XAMPP); questo è un metodo infallibile!
Vanno poi trasportati a mano, nella cartella C:\xampp\htdocs\wordpress\wp-content\plugins, i due plugin di Fusion, Core e Builder.
Successivamente si deve passare alla registrazione del tema acquistato; da Avada / Registration si deve infatti inserire il token per confermare l’acquisto.
Infine da Avada / Demos va installato il template scelto tra le decine disponibili: potrebbe succedere che durante l’installazione dei componenti esca un avviso che affermi l’impossibilità di caricare alcuni componenti. Niente paura, lo stesso avviso ci spiega che basta modificare un paio di parametri nel file php.ini e ci dà le informazioni su come fare.
Ovviamente i temi vanno attivati!

Conclusione

Nel sito di supporto di Avada potrai trovare documentazione, video tutorial, un forum e potrai anche loggarti per postare le tue domande.
Avada è il tema più venduto su Themeforest. Un altro tema che mi sento di consigliarti è Enfold, anche se personalmente uso molto più spesso il primo.

Ti potrebbe interessare leggere alcuni articoli di Web Marketing


Per saperne di più sul Web Marketing potrebbero interessarti questi libri:

Se vuoi approfondire alcuni dei temi trattati, visita la pagina con le mie pubblicazioni cartacee e online.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

Segui l'hashtag #AndreaPacchiarotti