Comprare e vendere Bitcoin

Monitorare valuta in Excel. Bitcoin e Contratti per differenza


Autore: Andrea Pacchiarotti
Ultimo aggiornamento: 01 aprile 2018
Categoria: Excel

Bitcoin: guadagnare con il trading online o con la raccolta
Il protocollo Bitcoin (BTC) è stato depositato da Satoshi Nakamoto nel 2008.
Un Bitcoin è una valuta digitale anonima detta criptovaluta (cioè una moneta basata sulla crittografia per la convalida delle transazioni e la creazione di valuta) che può essere usata per comprare e vendere beni e servizi ed ha forti oscillazioni.
È anonimo poiché il servizio, totalmente legale, è basato su codice crittografico e su una rete peer-to-peer (P2P) open source che utilizza un database a blocchi univoci (blockchain), ripartito tra gli elaboratori degli utenti, che comprende tutte le transazioni andate a buon fine (non si fonda quindi su conti collegati ai propri dati). Tali blocchi includono un numero fisso di valuta e le chiavi pubbliche degli esecutori delle transazioni. In origine erano cinquanta i Bitcoin creati per ogni blocco, ma poiché diminuiscono ogni 4 anni, al 31 dicembre 2016 erano 25: su Bitcoin Clock si può monitorare il giorno della successiva modifica di valore dei blocchi. È previsto un massimo di 21 milioni di Bitcoin.
I negozi, specialmente online, che permettono il pagamento in Bitcoin a prezzi inferiori al normale è in crescita.

Indice Bitcoin

Grafico annuale Bitcoin (modifiche dinamiche)



Prezzo corrente del Bitcoin (modifiche dinamiche)


Sottomultipli dei Bitcoin

È necessario suddividere il Bitcoin a causa del loro numero limitato che, come abbiamo detto, è di un massimo di 21 milioni entro il 2040, e per il loro sempre crescente valore rispetto alle valute tradizionali.

ovvero 1 Bitcoin è pari a 100.000.000 Satoshi o 1.000.000 uBTC o 1.000 mBTC

Convertitore Bitcoin (modifiche dinamiche)


FreeCurrencyRates.com

Portafoglio digitale (wallet)

Per guadagnare Bitcoin va prima creato, attraverso un semplice programma tipo Bitcoin Core, il proprio portafoglio digitale (wallet), ovvero una cartella dove salvare le monete; successivamente il wallet andrà cifrato ed ogni tanto backuppato attraverso gli strumenti messi a disposizione dal software: se per qualsiasi motivo si perde il wallet, si perde anche il denaro.
Di wallet ne esistono anche altri: Bitcoin Knots, Breadwallet, Bither, GreenBits, Simple Bitcoin, MultiBit HD, Armony, Electrum, Msigna, Bitcoin Wallet, ArcBit e tutti permettono di eseguire le operazioni con il proprio browser.
Esistono anche portafogli online come su blockchain.info.
In ogni caso si otterrà un indirizzo alfanumerico di 34 caratteri che inizia con 1.

Tecniche per raccogliere Bitcoin

Mining

Richiede enorme potenza di calcolo e di consumo energetico tale da rendere infruttuosa l’operazione di “minamento”.
Qui entra allora in gioco la tecnica del mining pool che permette a più utenti nel mondo di unificarsi per fare mining: al termine il valore del blocco minato è diviso fra i minatori (miners). Uno tra i più famosi metodi di mining pool è Slush Pool.

ASIC

L’Application Specific Integrated Circuit raccoglie potenti computer per minare Bitcoin, acquistabili ad esempio su Amazon, ma a cifre che alla fine annullano la convenienza dello scopo prefissatosi. Si vendono anche ASIC USB a prezzi più bassi.
Ecco una stima del 2018 relativa al costo dell'energia elettrica per minare un Bitcoin:
Bitcoin stima costo energia elettrica

Sistemi di affiliazione

Sistemi come QoinPro versano, a chi si iscrive, parti di Bitcoin o criptovalute simili; tali parti aumentano se si fanno iscrivere altre persone.

Faucet

Siti che pagano per risolvere CAPTCHA come Moon Bitcoin e Freebitcoin

Esiste poi un mondo di siti Pay Per Action (PPA) in cui si viene pagati per compiere un’azione (ad esempio un download, una registrazione, ecc.), Pay Per Play (PPP) dove si viene pagati per giocare online, Paid To Click (PTC) nei quali si viene pagati per visitare sponsor. Eccone una lista:
btccliks, bitsforclicks, bonusbitcoin, bitfun, freebitcoinwin, swissadspayfaucet, multicoinfaucet, bitcoinreward regala fino a oltre 10.000 Satoshi all'iscrizione e paga a 30.000 Satoshi.

Acquisto di Bitcoin

Ovviamente è anche possibile acquistare Bitcoin ad esempio da bitboat, therocktrading o coinbase

Trading online con i Bitcoin

Il trading online (TOL) fa uso di Internet nella compravendita di strumenti finanziari (come ad esempio titoli di stato, obbligazioni, azioni, futures) ed in Italia è presente dal 1999, quando la Commissione nazionale che si occupa delle società e della Borsa (Consob) l’ha regolamentato. Il vantaggio di usare un servizio online sta principalmente nei minori costi di commissione. La Consob regolamenta anche le società che possono svolgere tale servizio.
Ovviamente lo scopo del TOL è di guadagnare sfruttando le normali fluttuazioni dei mercati finanziari come il Foreign Exchange Market (Forex o FX), cioè il mercato dove si scambiano le valute estere, la Borsa italiana cioè la società che si occupa del mercato azionario, le commodity negoziabili sui mercati internazionali come i prodotti agricoli, energetici, coloniali e tropicali oppure i metalli e le carni, ma anche i Bitcoin. È comunque importante ricordare che un rischio più o meno alto è sempre presente e va tenuto sotto controllo.

Per guadagnare con i Bitcoin va fatto trading online con i contratti per differenza (CFD - Contracts For Difference) con i quali si potrà far soldi sia se la quotazione dei bitcoin salga, sia scenda. Non è necessario essere esperti, basta utilizzare una piattaforma gratuita (broker), individuare un trend favorevole in rialzo o ribasso tramite il grafico ed effettuare l’investimento, anche di pochi Euro. Normalmente la tendenza è molto netta dato l’andamento volatile del bitcoin, il cui trend nel futuro è però destinato ad aumentare.

I CFD non trasformano mai lo strumento sottostante che seguono, ma ne ripercorrono passivamente lo sviluppo di prezzo, quindi se ad esempio un’azione (o una valuta, un indice, una materia prima, un ETF cioè un particolare fondo d’investimento) cresce, aumenterà proporzionalmente anche il CFD azionario e quindi il guadagno del trader.

Fare trading online con i Bitcoin è un possibile modo per guadagnare in maniera veloce, ma eventuali introiti vanno dichiarati fiscalmente e sono tassati al 20% come tutti gli strumenti finanziari derivati.
In caso di trading online una regola da seguire è quella dello Stop-loss: cioè fissare una perdita massima e fermarsi se si supera. Specificare la soglia entro la quale chiudere la transazione in perdita sembra un’ottima idea, ma impostare un valore troppo rigoroso potrebbe essere controproducente perché transazioni con piccole perdite passeggere possono in realtà concludersi con profitto e quindi chiuderle troppo presto permette sì di non perdere denaro, ma non dà possibilità di creare profitto.
Il deposito minimo per fare trading online varia da broker a broker, ma normalmente siamo nell’ordine delle poche centinaia di euro.
I CFD sono soggetti ad effetto leva, ciò permette di moltiplicare i propri guadagni, ma anche di perdere il capitale.
Se acquisto un Bitcoin a 1.000 euro e questo cresce dell'1%, guadagno 10 euro. Se uso l'effetto leva di 200, il broker acquista 1.000 x 200 = 200.000 euro di Bitcoin. Se la transazione va in perdita e supera i 1.000 euro iniziali (margine di garanzia) viene chiusa. Il trader può perdere al massimo i soldi investiti in questa operazione ma stabilendo uno stop-loss perderà in realtà ancor meno.

Uno dei migliori broker di Bitcoin, riconosciuto Consob, è Plus500: dà un bonus di benvenuto, ovvero del denaro riutilizzabile per fare trading e non pretende un deposito minimo.
Il guadagno del broker è dato da un piccolo differenziale (spread) tra prezzo d’acquisto e vendita.

Il Sole 24 ore propone spesso articoli interessanti sui Bitcoin.

Comprare e vendere Bitcoin

È possibile acquistare e vendere Bitcoin o altre valute digitali come Ethereum e Litecoin attraverso piattaforme specifiche tra le quali Coinbase.
Basta registrarsi al servizio per creare un portafoglio sicuro in valuta digitale.
All’iscrizione è necessario effettuare una doppia verifica, composta da un codice segreto inviato sul proprio numero di cellulare e caricare un proprio documento a scelta tra passaporto, carta d’identità e patente.
Alcuni riscontrano difficoltà nel caricare i documenti su Coinbase, la piattaforma offre due possibilità, da:

Successivamente è necessario collegare il proprio conto corrente, la propria carta di debito o carta di credito in modo da poter scambiare la valuta digitale nella propria valuta locale e viceversa.
Fatto questo sarà possibile acquistare o vendere criptovalute.
Il prezzo del Bitcoin cambia nel tempo, per cui verrà mostrato il tasso di cambio attuale prima di ogni acquisto o vendita.
Per acquistare Bitcoin, Ethereum o Litecoin va inserito l’importo in euro da acquistare. e cliccare sul pulsante Acquista subito. Per acquistare tramite carta ci sono limiti incrementabile da Increase limits.
Per vendere i Bitcoin su Coinbase si va sul menù in alto Acquista / Vendi e poi su Sell. S’inserisce l’importo da convertire da Bitcoin a Euro e si clicca su Vendi subito Bitcoin e poi su Conferma vendita. Per prelevare gli Euro accreditati sul proprio conto corrente bancario si deve cliccare Accounts dal menù in alto e poi in basso nel portafoglio Euro su Withdraw.
Il portafoglio funziona con il dispositivo Android o iPhone oltre che dal browser web.
I patrimoni digitali sono conservati in server sicuri di archiviazione offline; ciò permette un'importante misura di sicurezza contro furti o perdite. I bitcoin sono archiviati in casse deposito e caveau sicuri distribuiti in tutto il mondo. Inoltre la valuta digitale depositata sui server Coinbase è coperta da una polizza assicurativa.
Tutte le operazioni hanno costi di transazione bassissimi.

Scopri di più in Borsa italiana, nella sezione Finanza e Mercati de Il Sole 24 ore e in Milano Finanza

Foglio Excel per monitorare i guadagni

Partendo da zero

Si può creare un semplice foglio Excel per monitorare guadagni o perdite inserendo alcuni operatori matematici senza neanche tirare in ballo le funzioni, ovviamente è solo un abbozzo per chi è alle prime armi, ma dà l'idea di cosa si può fare con lo spreadsheet di casa Microsoft.
Nell'esempio che segue sono stati inseriti i seguenti campi (i valori nelle celle C2, C4, G2 e K4 sono inseriti a mano, mentre quelli in G4, K2, K6 e K8 sono frutto di formule):

Importazione in Excel dei dati azionari di Yahoo! Finanza

Se si desidera eseguire un’analisi approfondita dei dati azionari forniti dai siti finanziari quali Yahoo! Finanza, è necessario importarli su un foglio di calcolo come Excel cliccando, sopra la tabella della pagina web, la voce Scarica dati, in tal modo si otterrà un file con formato .csv.
Aprire Excel e dalla scheda Dati cliccare l’icona Da testo per importare il file .csv e successivamente delimitare i dati con una virgola (Delimitato / Avanti / Virgola / Avanti / Generale / Fine / Selezionare la cella a partire dalla quale s’incolleranno i dati / Ok).
Analisi dei dati
Importati i dati si possono creare dei grafici ad hoc per valutarne l’andamento e poter più consapevolmente decidere su eventuali investimenti futuri:

Da tale trend si può evincere se è più o meno rischioso investire nel termine di x mesi.

Rendimento

Per calcolare il rendimento di un titolo si può usare la seguente operazione:
Rend = (Close/Open)+(Div/Open) dove:

Ipotizzando un dividendo pari a 0, un Open al 13/01/2018 e un Close al 01/02/2018 si ottiene un rendimento % pari a:

1,04507 derivato da: =(C21/B2)+(0/B2)
Calcola il rendimento in Excel

Per ricevere nella tua mail tips and tricks, ovvero suggerimenti e trucchi su Microsoft Office e Web in generale iscriviti gratuitamente alla newsletter


Richiedi un preventivo gratuito