Andrea Pacchiarotti

Formatore Office e Web
Webmaster, SEO, AdWords
Social Media Manager

Home > Glossario informatico

Glossario informatico


Glossario informatico di Andrea Pacchiarotti

A

A/B Test

Creazione di due documenti o siti web quasi identici per determinare quale variazione di progettazione o copia dà il miglior risultato.

Actual CPC
Costo per clic effettivo ovvero importo effettivamente pagato su ogni clic ricevuto dal proprio annuncio AdWords.
AdSense
Servizio di advertising di Google che permette di monetizzare il traffico sul proprio sito ospitando annunci pubblicitari, basato sul PPC e sulla contestualizzazione degli ads rispetto ai contenuti delle pagine che li ospitano.
Advertising
Identifica il mezzo di comunicazione pubblicitaria online. Gli annunci pubblicitari online vengono chiamati Ads (Annunci). Riferito ad AdWords l'Ad compare nella SERP quando l’utente effettua una ricerca (Rete di Ricerca) o in quei portali che offrono a Google uno spazio pubblicitario (Rete Display); l'Ad Group (o Gruppo di annunci) contiene uno o più annunci associati a un insieme di keyword: è possibile selezionare il valore del CPC (costo massimo) per un elenco di parole chiave del gruppo di annunci o per singole keyword del gruppo di annunci.
AdWords
Servizio di advertising di Google che permette di pubblicare annunci sponsorizzati posizionati tra i primi risultati della SERP del motore di ricerca e all’interno dei siti che ospitano il programma AdSense). Si basa sul PPC e sulla contestualizzazione degli ads rispetto ai contenuti delle pagine che li ospitano.
Affiliate Marketing
L’inserzionista paga per i risultati originati dal programma di affiliazione Affiliate program in base agli obiettivi da lui prestabiliti. L’inserzionista riconosce una commissione all’editore o affiliato, quando viene compiuta un’azione da parte di un utente come l’acquisto di un prodotto o servizio, un download, ecc.
Agent
Qualsiasi applicazione (ad esempio un browser o i robot dei motori di ricerca) capace di collegarsi ad un server web per cercare o visualizzarne i contenuti.
Aggregatore
Sito o programma che aggrega informazioni provenienti da origini differenti.
Algoritmo
Procedimento sistematico di calcolo, costantemente migliorato, tramite il quale lo spider di un motore di ricerca valuta le pagine web in Rete.
allintitle:”parola chiave”
Sintassi usata su Google per trovare quante pagine HTML presentano nel tag <title> la frase o parola chiave tra virgolette
Alt
Attributo che, inserito nella tag <img> delle immagini, mostra una breve spiegazione dell’elemento grafico semplicemente ponendo il mouse sopra l’immagine in questione. Aiuta nell’interpretazione delle immagini gli utenti con disabilità.
Anchor text
Testo che produce un link testuale compreso tra il tag di apertura <a> (ancora) e il tag di chiusura </a>. Un link testuale contribuisce a tematizzare la pagina verso la quale il link punta.
Applet
Piccolo programma Java utilizzabile all’interno delle pagine HTML.
Article Marketing
Strategia di visibilità tramite la pubblicazione di articoli online in siti di raccolta articoli.
ASO
App Store Optimization, tecnica per migliorare la posizione di un’App nella pagina dei risultati degli App Store.
ASP
Active Server Pages, linguaggio di programmazione per pagine web creato dalla Microsoft.
Author Rank
Indice che quantifica la qualità di un articolo in base alla reputazione dell’autore associato.
Authority
Autorevolezza online ovvero qualità di una pagina web indicata da diversi hub. Essa deve avere molti contenuti pertinenti ad un argomento principale.
Authorship

Metodo di Google, interrotto nel 2014, per identificare le pagine pubblicate dagli scrittori che usano un account Google+ per i contenuti che hanno legittimamente scritto e pubblicato.

Average Position
Posizionamento dell’annuncio ovvero piazzamento dell’annuncio AdWords in SERP, esso dipende dall’offerta massima e dalla qualità dell’annuncio.
Average CPC

Costo per click medio ovvero importo pagato quando un utente clicca sull’annuncio AdWords.


Conversione o obiettivo Azione che desideri venga effettuata dai tuoi visitatori. Alcuni esempi sono gli acquisti su un ecommerce, l'invio di moduli, le telefonate e le visualizzazioni di video.
Ottimizzazione delle conversioni Processo di incremento della percentuale di visitatori che completano i tuoi obiettivi.
Tasso di conversione Rapporto di conversione sulle visite, spesso usato per misurare il rendimento digitale.

Email marketing Processo che impiega l'invio di email per condividere informazioni e promuovere prodotti e servizi.
Impressioni Numero di volte in cui un annuncio viene visualizzato.
Parola chiave Parola o frase digitata nel motore di ricerca che le imprese possono utilizzare per il targeting delle campagne pubblicitarie.
Pagina di destinazione Prima pagina di un sito web che la persona generalmente vede, non necessariamente l'home page.
Risultati naturali o organici Risultati del motore di ricerca che non corrispondono ad annunci a pagamento.
Inserzioni a pagamento Annunci pubblicitari che vengono visualizzati nelle pagine di risultati dei motori di ricerca.
Payperclick (PPC) Sistema pubblicitario in cui gli inserzionisti pagano quando gli utenti fanno clic sui propri annunci.
Query o termine di ricerca Parola chiave o frase che l'utente digita in un motore di ricerca per trovare ciò che sta cercando.
Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) Procedura di modifica di pagine web e contenuti e di promozione di tali contenuti per migliorarne la visibilità nei risultati organici , non a pagamento, dei motori di ricerca.
Marketing per i motori di ricerca (SEM) Forma pubblicitaria che permette di fare un'offerta perché un annuncio venga visualizzato insieme ai risultati di ricerca per le parole chiave digitate dagli utenti. Consente alle imprese di essere viste dagli utenti proprio nel momento in cui cercano un prodotto o un servizio che l'azienda in questione offre.
Pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP) Elenco di risultati visualizzato dal motore di ricerca in risposta alla query di ricerca di un utente.
Sessione o visita Gruppo di interazioni che avvengono sul tuo sito web in un determinato periodo di tempo. Una singola sessione può, ad esempio, contenere più visualizzazioni di pagine e transazioni ecommerce.
Visitatore unico Singolo visitatore di un sito web durante un determinato periodo di tempo.

Annuncio Risultato sponsorizzato visualizzato nella ​pagina dei risultati del motore di ricerca​  o ​ SERP​ . Gli annunci sono generalmente formati da poche righe di testo e possono  includere elementi aggiuntivi come indirizzo, recensioni e numeri di telefono.    
Ranking dell'annuncio ­ "Punteggio" totale ricevuto da un annuncio che determina dove verrà  visualizzato nella pagina dei risultati di ricerca (SERP). Più elevato è il ranking, più alto sarà il  posizionamento nella pagina SERP. La formula per determinare il ranking dell'annuncio varia a  seconda dei motori di ricerca, ma solitamente funziona così:   CPC massimo X Punteggio di qualità
. Ad esempio, un annuncio con un CPC massimo di​ € 2 ​ e  un punteggio di qualità di 6/10 avrà un ranking di 12. Se questo dovesse essere il ranking più  elevato, l'annuncio si aggiudicherebbe la prima posizione nella pagina SERP.    Es. "Migliorando la pertinenza dei miei annunci e aumentando la mia offerta sono riuscito a  ottenere un ranking più elevato".   
Posizione annuncio media ­ Posizione dell'annuncio nella pagina dei risultati del motore di  ricerca (SERP). Generalmente, per i motori di ricerca la posizione più alta è la "Posizione 1". Se  il tuo annuncio appare la metà delle volte in posizione 1 e l'altra metà in posizione 2, allora la  tua posizione media sarà 1,5.    Es. "La posizione media del mio annuncio di foto per animali è migliorata, passando dalla 7 alla  3. Sono entusiasta".   

Clic ­ Quando qualcuno visita il tuo sito attraverso un annuncio. Nella maggioranza delle  campagne SEM, paghi solo 
quando un utente fa clic sul tuo annuncio.
Percentuale di clic (CTR) ­ Numero di volte in cui gli utenti fanno clic su un elemento di  interesse, come un annuncio, rispetto al numero di volte in cui visualizzano l'elemento in  questione. Ad esempio, se il tuo annuncio ha ricevuto 100 impressioni e 3 clic, il tuo CTR sarà  del 3%. Il CTR è un indicatore importante per capire se il tuo annuncio è pertinente per gli utenti  che utilizzano il motore di ricerca. Consideralo come il rapporto tra il numero di persone che  entra effettivamente nel tuo negozio e il numero di persone che si ferma fuori a guardare dalla  vetrina. Anche se non ci sono linee guida specifiche, dovresti sempre lavorare sul  miglioramento del CTR.    Es. "Ho migliorato il mio CTR quando ho aggiunto al mio annuncio di foto per matrimoni, le  informazioni sui prezzi: un particolare che ha chiaramente incoraggiato le persone a farci clic  sopra".   

Percentuale di clic (CTR) Numero di volte in cui gli utenti fanno clic su un elemento di interesse, come un annuncio, rispetto al numero di volte in cui visualizzano l'elemento in questione.
Conversione  o  obiettivo ­ Azione che desideri venga effettuata dai tuoi visitatori. Ne sono  esempi gli acquisti su un e­commerce, l'invio 
Dimoduli, le telefonate e le visualizzazioni di  video.  
Tasso di conversione​  ­ Rapporto delle conversioni sulle visite, spesso usato per misurare il rendimento digitale. Ad esempio, se hai ottenuto 200 clic e 5 conversioni, il tuo tasso di  conversione sarà del 2,5%.    Es. "Ho migliorato il tasso di conversione aggiungendo la scritta "CONSULENZA GRATUITA" in  maiuscolo, si sono registrate molte più persone". 

Impressione​ ­ Frequenza di pubblicazione dell'annuncio, su cui non è stato necessariamente fatto clic. Es. "Ho totalizzato molte impressioni sull'annuncio di foto per bambini, su cui però non fanno  clic molto spesso. Forse dovrei riscriverlo".   
Parola chiave​ ­ Parola o frase che gli inserzionisti scelgono come target. In alcuni casi, le  parole chiave sono diverse dalle parole che gli utenti digitano nella cosiddetta query di ricerca.  Ad esempio, se un'azienda utilizza la parola chiave ​ fotografo di matrimoni a Londra​ ,  ma l'utente ha cercato ​ foto per matrimoni a Londra​, l'annuncio potrebbe comunque  essere visualizzato. Gli inserzionisti possono gestire il grado di corrispondenza tra la parola  chiave e la ricerca.    Es. "La parola chiave che ottiene risultati migliori è ​ fotografo di matrimoni economico  Londra​".   
Pagina di destinazione ​­ Prima pagina di un sito web visualizzata dopo aver fatto clic su un annuncio. Potrebbe essere qualunque pagina del sito web di un inserzionista. Generalmente le  pagine di destinazione ottengono risultati migliori se sono particolarmente pertinenti all'annuncio  e alla query di ricerca dell'utente.    Es. "Per il mio annuncio "Fantastiche foto per i matrimoni" ho scelto il portfolio come pagina di  destinazione, in modo tale che i visitatori possano vedere immediatamente la qualità del mio  lavoro".     
Costo per clic​ ­ Importo necessario per produrre un singolo clic su un annuncio pubblicitario digitale. Es. "L'annuncio di foto per matrimoni ha un costo per clic molto più alto, perché in quel settore  c'è più concorrenza".

Costo per clic Importo necessario per produrre un singolo clic su un annuncio pubblicitario digitale.
Costo per conversione ­ Spesso chiamato costo per acquisizione (CPA), questo indicatore misura quanto si investe in pubblicità rispetto al numero di conversioni ricevute dagli annunci. 
Ad esempio, se inv​esti € 100 e ricevi 4 conversioni, il tuo costo per conversione sarà di € 25. Il  tuo costo per conversione dovrebbe essere minore del valore di una conversione. Ad esempio,  se il valore di una conversione è di € 20, allora un costo di conversione di € 25 non è  vantaggioso.    Es. "Il costo per conversione era troppo alto, così ho iniziato a investire un po' meno in  pubblicità".

Costo per clic (CPC) effettivo ­ Importo reale che un'attività paga al motore di ricerca quando  qualcuno fa clic sul suo annuncio. Le attività commerciali impostano un ​ CPC massimo​  che  funge da "tetto massimo". Pertanto non verranno addebitati loro costi superiori alla cifra  stanziata. Tuttavia, a seconda del numero e della pertinenza degli altri annunci che partecipano  all'asta, l'importo effettivo da pagare può variare. La formula del costo per clic può cambiare  leggermente a seconda del motore di ricerca, ma solitamente funziona così: (Ranking  dell'annuncio da battere ​ ÷​  Punteggio di pertinenza) +​  € 0,01​ .     Vediamo un esempio.     Uno dei tuoi concorrenti, "I Matrimoni di Wanda", ha la miglior posizione di ranking (ovvero il  ranking dell'annuncio da battere nella formula). Il suo ranking dell'annuncio è ​ 12​ .     Adesso dobbiamo dividerlo per il tuo punteggio di pertinenza. Supponiamo che tu abbia un  punteggio di ​ 9​  su 10.     Il tuo costo per clic effettivo sarà quindi di (​ 12/9​ )​  + ​ € 0,01​ , o ​ € 1,34
Es. "Sono disposto a spendere fino ​ a € 1,75 per il mio annuncio sulle foto per i matrimoni, ma,  fortunatamente, il mio CPC effettivo è di soli € 1,60".   
CPC max/prezzo dell'offerta​ ­ Il costo per clic (CPC) massimo, o prezzo dell'offerta, è l'importo massimo che si è disposti a pagare per un clic sull'annuncio. Tuttavia, non verrà  necessariamente addebitato l'intero importo del CPC max. Ad esempio, se il CPC max è di €  1,25, potresti ritrovarti a pagare soltanto € 1,04 per un clic, a seconda dei fattori competitivi.  Tuttavia, aumentare l'offerta potrebbe far aumentare le possibilità di ottenere un posizionamento  migliore nella pagina dei risultati del motore di ricerca.    Es. "Sono disposto a investire fino a € 2,25, ma questo è il mio CPC max, non nuoto nell'oro". 
Risultati naturali ​ o ​ organici​  ­ Risultati di una query del motore di ricerca generati da algoritmi  di pertinenza e non condizionati dalle offerte degli inserzionisti sulle parole chiave.    Es. "Sto pensando di rivolgermi a un esperto di ottimizzazione per i motori di ricerca, che mi  aiuti a migliorare la mia posizione nei risultati organici. Tuttavia, per adesso, l'investimento nelle  inserzioni a pagamento è stato un gran successo".    
Pay­per­click (PPC)​ ­ Modello pubblicitario che prevede che gli inserzionisti paghino solo quando gli utenti fanno clic sui loro annunci invece che per le impressioni ottenute.    Es. "Adoro il sistema PPC, pago solo quando qualcuno fa clic sul mio annuncio".    
Punteggio di qualità ­ ​ Valutazione da 1 a 10 di quanto siano pertinenti gli annunci e le pagine di destinazione rispetto alle parole chiave oggetto delle offerte. Migliorare il punteggio di qualità  può aiutarti a raggiungere un posizionamento migliore e costi per clic più bassi.   
Marketing per i motori di ricerca (SEM)​ ­ Forma pubblicitaria mirata a migliorare la visibilità nei risultati di ricerca a pagamento.  Es. "Investire nel SEM, invece che nella pubblicità su stampa, ha portato la mia attività a un  livello più alto".   
Pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP)​  ­ Elenco di risultati prodotti da un motore di  ricerca in risposta alla ​ query di ricerca​  di un utente. La SERP contiene sia risultati "organici" (o  gratuiti) sia annunci, che vengono generalmente pubblicati in cima alla pagina e lungo il lato  destro.    Es. "Il mio obiettivo è di essere visualizzato sulla pagina SERP quando qualcuno cerca un  fotografo di matrimoni a Roma​ ".   
Query di ricerca​  o ​ termine di ricerca ​­ Parola o frase esatta che l'utente digita in un motore di  ricerca per trovare ciò che sta cercando.  Potrebbe anche non corrispondere esattamente alle  parole chiave utilizzate come target dagli inserzionisti.    Es. "Il termine di ricerca "​ fotografo per animali a Roma​ " funziona meglio di mese in  mese".

 


La pubblicità su Internet (ad esempio attraverso Google AdWords e Facebook Ads) consente di trovare utenti in target con i propri servizi o prodotti, catturare la loro attenzione e raggiungere facilmente risultati concreti. Tante persone spendono di più in coffee break giornalieri che in  campagne pubblicitarie, diventa allora evidente come sia possibile accrescere il proprio business semplicemente ridefinendo le proprie priorità.



Per ricevere nella tua mail tips and tricks, ovvero suggerimenti e trucchi su Microsoft Office e Web in generale iscriviti gratuitamente alla newsletter


Richiedi un preventivo gratuito