Seguimi sui social
Profilo LinkedIn Profilo Facebook Profilo Twitter Profilo Google+
Home > Archivio > CMS: hosting, temi e plugin per WordPress e Joomla!

CMS: hosting, temi e plugin per WordPress e Joomla!

Quali scegliere?

Autore: Andrea Pacchiarotti
Website: www.andreapacchiarotti.it
Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2017
Categoria: Siti web CMS

WordPress e Joomla! sono programmi sviluppati in PHP che si appoggiano ad un database (tipicamente MySQL) e che, girando lato server, consentono la creazione e distribuzione di un sito Internet; insieme a Drupal sono i CMS più utilizzati al mondo: leggi la ricerca di Builtwith al riguardo.

WordPress

È possibile creare un sito in WordPress sia collegandosi al sito https://wordpress.com che scaricando la piattaforma in locale da https://it.wordpress.org, fare le modifiche desiderate e scaricare successivamente il sito sull’hosting acquistato.
Le due piattaforme hanno l’interfaccia simile “abbastanza” user-friendly.
La principale differenza tra i 2 è che il .com:

  • è gratuito
  • permette limitate modifiche al codice
  • non permette l’installazione di plugin
  • non permette l’installazione di temi sofisticati
  • non permette di usare AdSense
  • è caricato sul server di WordPress
  • ha un URL di terzo livello tipo https://miosito.wordpress.com

Riferendoci a WordPress.org, una volta conclusa la creazione e personalizzazione del proprio sito in locale, questo va migrato in remoto, ad esempio su Aruba, ma dato che la scelta dell’hosting influenza i risultati sul posizionamento del sito nei motori di ricerca, è bene scegliere un server dedicato o la piattaforma Siteground.
Qui si hanno a disposizione al momento 3 pacchetti per la piattaforma Web hosting (che risulta quella più venduta):

  • StartUp (10GB, 10.000 visite/mese, 60 Euro/anno)
  • GrowBig (20GB, 25.000 visite/mese, circa 115 Euro/anno circa)
  • GoGeek (30GB, 100.000 visite/mese, circa 175 Euro/anno)

Ma, passando per ulteriori soluzioni intermedie, si può arrivare fino 4.800 Euro/anno con la piattaforma Hosting dedicato ed il pacchetto Enterprise Server.
Dopo aver acquistato il dominio e il pacchetto desiderato su Siteground, è necessario corredare il CMS di un Tema e di alcuni Plugin, entrambe le cose sono di fondamentale importanza per avere un sito professionale.

Tema

Riguardo il Tema è bene scegliere Themeforest; raggiunto il link scrivere nel box di ricerca WordPress SEO e poi nella pagina che compare filtrare dal lato sinistro almeno per Category: WordPress e Tags: SEO.
Un’alternativa a Themeforest è Genesis, in ogni caso, per questioni SEO, non scegliere mai temi gratuiti.


Plugin

Per quanto concerne i plugin è bene sapere che più se ne installano e più lento risulta il caricamento del sito, quindi meno plugin si utilizzano e meglio è, usare il buon senso e non superare i 10/15; esistono ottimi plugin gratuiti ed altri a pagamento: una risorsa premium è in genere aggiornata spesso, rendendo rare le incompatibilità con Wordpress. Inoltre prima di installare un plugin è bene sapere se è compatibile con la versione della propria piattaforma, come funziona, se è davvero necessario; inoltre vanno lette le recensioni di chi l’ha già provato.
Qualche plugin è però indispensabile ovvero:

  • Yoast SEO (leggi la guida su come configurare Yoast SEO) per la SEO onpage: la versione Premium costa 69 dollari, c’è anche una versione gratuita, ma in tal caso non si hanno a disposizione:
    • Gestore dei redirect per creare e gestire i redirect direttamente dalla propria installazione WordPress.
    • Parole chiave a focalizzazione multipla per ottimizzare un singolo articolo sino a 5 parole chiave.
    • Antreprime social per verificare come appaiono i propri articoli su Facebook o Twitter.
    • Supporto premium per l'accesso al team di supporto 24/7
    • Leggibilità e SEO-friendly del testo, attualmente disponibile solo per i contenuti in inglese
    • Aggiunta al volo di link interni, attualmente disponibile solo per i contenuti in inglese

Per chi utilizza Siteground vanno attivati:

  • CloudFlare è una CDN (Content Delivery Network), cioè una rete per la consegna di contenuti che migliora le performance del proprio sito comprimendo i dati (codice HTML, CSS e JS) che vengono scambiati fra le proprie pagine web ed il browser del visitatore ed aumenta la sicurezza del sito steso bloccando tutte le minacce conosciute. Per attivarlo loggarsi su Siteground, cliccare My Accounts e Go to cPanel, andare in Site Improvement Tools e poi su CloudFlare e su Activate Free.
  • SuperCacher è un servizio che aumenta considerevolmente la velocità di caricamento delle pagine. Si può attivare da cPanel andando su Site Improvement Tools e poi su SuperCacher.

Ovviamente tutti i plugin che ottimizzano il caricamento del sito sono fondamentali dato che la velocità è un importante fattore di ranking.
Leggi Installare WordPress in locale con EasyPHP: la guida completa

Utilissima risulta la pagina del Forum
https://it.wordpress.org/forums/


Joomla!

Per installare Joomla! in locale con EasyPHP la procedura è pressoché identica a quella spiegata per WordPress. Leggi Installare Joomlain locale con EasyPHP: la guida completa

Una volta installato EasyPHP e creato il database sfruttando l’utente root già presente in phpMyAdmin (o creandone uno completamente nuovo con privilegi globali come spiegato in WordPress), collegarsi al link www.joomla.it per scaricare il file di installazione di Joomla!, (ad oggi la 3.6.5 è stabile. Richiede PHP 5.3.10 o superiore) decomprimerlo e inserirlo (eventualmente dopo averlo rinominato ad esempio in joomla) in C:\Program Files (x86)\EasyPHP-Devserver-16.1\eds-www (come per WordPress)

Se desiderato, ma in realtà dovrebbe già essere presente, scaricare il File di installazione per l’italiano che traduce la parte amministrativa Backend e quella pubblica del sito Site. Il file va installato dal menu Extensions/Extension Manager/Install e poi l’italiano va impostato come Predefinito dal menu Extensions/Language Manager selezionando il tab Installed - Administrator per il Backend e il tab Installed - Site per il Site. Per aggiornare invece un pacchetto in lingua italiana non è necessario disinstallare quello precedentemente installato.

Per la scelta dell’hosting sul quale depositare Joomla! in remoto valgono le stesse considerazioni fatte per WordPress.
www.siteground.it è l’opzione migliore, infatti entrando si trova nel menù sia Servizi WordPress che Servizi Joomla (Drupal è invece più nascosto)

Per cercare le estensioni (che Joomla divide in moduli, plugin ed estensioni specifiche): https://extensions.joomla.org/
Ordinarle per Overall rating ovvero valutazione complessiva (Score) e prestare attenzione a quelle che hanno più Review ovvero recensioni

Temi

http://www.joomla.it/template.html (gratis)
https://themeforest.net/category/cms-themes/joomla (a pagamento)
Per modificare il CSS del template aprirlo da
C:\Program Files (x86)\EasyPHP-Devserver-16.1\eds-www\joomla\templates\nometemplate\css

Plugin

Velocità

Attivare la Compressione Gzip per rendere il proprio sito più veloce. In questo modo si riduce la dimensione dei dati inviati mediamente al 25% della dimensione originale, con un incremento quindi della velocità di caricamento di 4 volte: Sistema/Configurazione Globale/Server
Jbetolo pulisce e ottimizza la cache, effettua la compressione Gzip e la fusione fra CSS e Javascript in modo che il browser non sarà costretto a caricare le varie componenti relative ai due file, ma un’unica componente.
JavascriptAsync and Defer ottimizza il caricamento degli script aggiungendo la modalità di caricamento asincrona.
Se si utilizza Siteground viene fornito Joomla SuperCacher su GrowBig e GoGeek

Sicurezza
SecurityCheck

SEO
SEO Generator

Ovviamente anche per Joomla! tutti i plugin che ottimizzano il caricamento del sito sono fondamentali dato che la velocità è un importante fattore di ranking.

Utilissima risulta la pagina delle FAQ
http://www.joomla.it/faq-joomla-3.html

Potrebbe interessarti anche l'articolo su come creare un sito web professionale

Scarica questo articolo in PDF.

Se CSM: vantaggi, limiti e scelta è stato utile, seguimi sui Social networks cliccando i pulsanti in alto a destra di questa pagina.

Per restare aggiornato sulla pubblicazione di nuovi articoli su Microsoft Office, Adobe e web in generale iscriviti gratuitamente alla newsletter

Se invece vuoi condividere questo articolo nella tua Rete sociale, puoi utilizzare i bottoni qui sotto: