Creare un sito web con WordPress

WordPress e siti professionali

Autore: Andrea Pacchiarotti
Ultimo aggiornamento: 01 Maggio 2021
Categoria: Web Marketing CMS Creare un sito web con WordPress

Creare un sito web con WordPress
Creare un sito web con WordPress

Stai pensando di creare un sito web e non sai come procedere? Fare un sito web per promuovere i propri prodotti o servizi è vitale e in questo periodo storico segnato dal Covid è diventato ancor più importante. Sono infatti molti i negozi che hanno scelto di creare un sito web con WordPress o di creare un sito e-commerce con il plugin WooCommerce di WordPress. Oltre a questi due tipologie di siti puoi anche creare un sito .onion nel dark web e, in generale, ti può essere utile leggere come creare siti web professionali.
Se desideri invece leggere altri articoli che parlano di Web Marketing, Programmazione o Microsoft Office puoi scrivere su Google l’argomento che ti interessa seguito dal termine Pacchiarotti come ad esempio SEO PACCHIAROTTI o EXCEL PACCHIAROTTI.
Tornando a parlare su come creare un sito web con WordPress sappi che è relativamente semplice e i costi sono abbordabili, ma usare WordPress richiede comunque studio.

Sommario Creare un sito web con WordPress

Scegliere l’hosting per WordPress

Dopo aver identificato la nicchia nella quale posizionarti e scelto il nome di dominio devi acquistare l’hosting, cioè lo spazio su un server dove depositare i file che danno vita al tuo sito web in WordPress. Sento di consigliarti SiteGround o ServerPlan. Concentriamoci sul primo. SiteGround offre 3 piani: StartUp, GrowBig e GoGeek che, normalmente, sono in sconto per il primo anno (al momento i prezzi mensili senza IVA sono 5,99 per il primo, 9,99 per il secondo e 13,99 per il terzo). Per partire puoi tranquillamente affidarti al piano StartUp, se poi avrai necessità di ulteriore spazio o servizi, puoi sempre ottenerli passando, in qualsiasi momento, ai piani superiori. Ecco i punti necessari per partire con un…
Hosting WordPress:

Installare WordPress

Se hai seguito i passaggi che ti ho suggerito la piattaforma WordPress è già installata e il tuo sito WordPress è già visibile nel web con un template di default, Twenty Nineteen, che però dovrai cambiare per avere un sito più professionale. Dato che non vuoi che Google e i potenziali lettori vedano le tue pagine così (anche perché non ci sono i tuoi contenuti), devi bloccarne l’accesso da parte di entrambi.
Per bloccare l’accesso di Google al sito WordPress:

Ovviamente quando il sito sarà pronto togli il segno di spunta!
Per impedire ai lettori di visualizzare il sito installa invece un plugin per mettere il sito in manutenzione, puoi affidarti a WP Maintenance Mode, Coming Soon Page & Maintenance Mode by SeedProd oppure Minimal Coming Soon and Maintenance Mode

Installare il tema per il sito WordPress

Esistono migliaia di temi per creare l’aspetto grafico del tuo sito, gratuiti e a pagamento. Ti consiglio vivamente di acquistarne uno premium perché quelli gratuiti hanno limitazioni grafiche, funzionali, prestazionali, di supporto.
Ma non basta un bel tema perché esso deve avere anche determinate caratteristiche.
Per acquistare il tema giusto puoi affidarti a un sito apposito: Themeforest.
Tra le categorie potrai, dopo aver filtrato i dati, selezionare quello giusto per te stando attendo alle seguenti specifiche:

Ti raccomando i temi Avada (ma anche Enfold non è male)
Una volta scelto il tema questo va installato (ecco come procedere con Avada) e poi configurato.
Tutti i temi hanno procedure diverse.

Impostare i permalink WordPress

Se le URL delle tue pagine appaiono simili a tuosito.it/?p=123 devi cambiare i permalink. Fallo prima di pubblicare i tuoi articoli altrimenti ti ritroverai con errori 404 che dovrai gestire
Per modificare i permalink WordPress:

Installare i plugin WordPress necessari

I plugin aiutano a creare un sito web con più funzionalità, ma per non rallentarlo vige la regola pochi ma buoni. Installa questi:
Akismet
Già incluso in WordPress, va eventualmente solo attivato. Ti protegge dallo spam
Yoast SEO
Gratuito. È indispensabile per la SEO on-page
Contact Form 7
Se il tuo tema non ha un modulo di contatto soddisfacente CF7 è quello che ti serve.

Creare pagine web e articoli (post)

Ora puoi iniziare a creare le pagine del sito WordPress,
Le pagine WordPress identificano contenuti statici usati per testi che descrivono chi sei, la mission, i contatti, i tutorial, i prodotti, i servizi, ecc. Non sono organizzati in Categorie, non possono essere assegnati i Tag e non sono oggetto dei commenti degli utenti (di default il box dei commenti nelle pagine è disabilitato).
Gli articoli (post) sono invece ordinabili in senso temporale e organizzabili tramite categorie e tag. Possono essere commentati dai lettori e sono inseribili negli Archivi (in genere divisi per date).
Leggi di più riguardo Gestione articoli (post) e pagine WordPress

Creare un blog con WordPress

Se desideri che il tuo sito si posizioni meglio sui motori di ricerca puoi aiutarti con un blog.
Per impostare il sito WordPress con un blog:

Scrivi più articoli che puoi utili all’utenza e, al fine di trattenere i visitatori sul sito, usa la funzionalità che permette di mostrare post correlati tramite plugin quali Inline Related Posts, Contextual Related Posts, Related Posts for WordPress, Related Posts Thumbnails oppure AddThis Related Posts Plugin. Inserisci anche il Box Autore sui tuoi articoli per incrementare la tua identità sul web attraverso strumenti come Simple Author Box, Fanciest Author Box, Ultimate Author Box, Author Bio Box.

Creare il menu di navigazione con WordPress

Per creare un menu in WordPress:

Attivare un plugin di caching

La cache è un sistema che riduce i tempi di accesso alle pagine perché salva quelle già composte affinché possano essere aperte più velocemente la volta successiva. Un plugin utile allo scopo è W3 Total cache ma, udite, udite, SiteGround ha SuperCacher integrato che serve proprio a migliorare le prestazioni del sito web aumentando la sua velocità di caricamento. Il tool include tre diverse opzioni di caching raggiungibili da Site Tools / Velocità / Caching.

Perfezionare il sito WordPress

Potresti creare uno slider con il plugin Slider Revolution, usare tool per collegare i profili social al sito WordPress (Easy Social Share Buttons, Share Buttons by Add To Any, Shareaholic, Social Login, Social Media Feather), configurare la sidebar, configurare il footer, collegare il sito a Google Search Console e a Google Analytics e, da Aspetto > Widget, aggiungere i widget.


Per saperne di più sul Web Marketing potrebbero interessarti questi libri:

Se vuoi approfondire alcuni dei temi trattati, visita la pagina con le mie pubblicazioni cartacee e online.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

Segui l'hashtag #AndreaPacchiarotti