Seguimi sui social
Profilo LinkedIn Profilo Facebook Profilo Twitter Profilo Google+

Home > Archivio > Albo d'oro del campionato italiano di calcio

 

Albo d'oro del campionato italiano di calcio

Scudetto, Coppa Italia, Supercoppa

 

Autore: Andrea Pacchiarotti
Website: www.andreapacchiarotti.it
Ultimo aggiornamento: Dicembre 2016



Potrebbe interessarti anche l'Albo d'oro delle coppe internazionali di calcio

 

Il titolo di Campione d'Italia venne assegnato per la prima volta nel 1898 con un torneo quadrangolare svoltosi l'8 maggio a Torino, fra Genoa, Internazionale Torino, FC Torinese e Ginnastica Torino.
La fase finale a eliminazione diretta fu adottata sino al 1909-10, stagione nella quale venne formato un girone unico di nove squadre.
Dal 1911 al 1926 il titolo di Campione fu assegnato con una finalissima nazionale.
A partire dal 1926-27 il campionato venne disputato senza suddivisioni territoriali.
Nel 1929-30 fu istituita la Serie A a girone unico.
Lo Scudetto fu utilizzato per la prima volta nel 1924, quando il Genoa celebrò la nona vittoria apponendo sulla maglia un distintivo tricolore a forma di scudo.
Dal 1958 i club possono fregiarsi di una stella ogni dieci titoli italiani conquistati: in questa speciale classifica comanda la Juventus con 3 stelle, seguita dall’Inter e dal Milan con 1.
Scudetti: 1917 Sospeso, 1918 Sospeso, 1919 Sospeso, 1927 Revocato, 1944 Sospeso, 1945 Sospeso, 2005 Revocato

 

Come per lo Scudetto anche nella Coppa Italia il record di titoli vinti appartiene alla Juventus.
Dal 1936 la formazione vincitrice della competizione ottiene anche la qualificazione alle coppe europee.
Dal 1988 il club detentore della coppa ha inoltre il diritto a incontrare i campioni della Serie A nella Supercoppa italiana.


 

La Supercoppa fu istituita nel 1988 e vede affrontarsi i vincitori del campionato e i detentori della Coppa Italia e le squadre più titolate sono la Juventus e il Milan.
Nell'eventualità che una squadra conquisti nella stessa stagione sia lo Scudetto che la Coppa Italia, è previsto che a contendersi la Supercoppa siano la vincitrice del Campionato e la finalista perdente della Coppa Italia.












Logo Trofei Scudetto Coppa Italia Supercoppa
Juventus 50 Juventus
32
1905, 1926, 1931, 1932, 1933, 1934, 1935, 1950, 1952, 1958, 1960, 1961, 1967, 1972, 1973, 1975, 1977, 1978, 1981, 1982, 1984, 1986, 1995, 1997, 1998, 2002, 2003, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016
11
1938, 1942, 1959, 1950, 1965, 1979, 1983, 1990, 1995, 2015, 2016
07
1995, 1997, 2002, 2003, 2012, 2013, 2015
Inter 30 Internazionale

18
1910, 1920, 1930, 1938, 1940, 1953, 1954, 1963, 1965, 1966, 1971, 1980, 1989, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010
07
1939, 1978, 1982, 2005, 2006, 2010, 2011
05
1989, 2005, 2006, 2008, 2010
Milan 30 Milan
18
1901, 1906, 1907, 1951, 1955, 1957, 1959, 1962, 1968, 1979, 1988, 1992, 1993, 1994, 1996, 1999, 2004, 2011
05
1967, 1972, 1973, 1977, 2003
07
1988, 1992, 1993, 1994, 2004, 2011, 2016
Roma 14 Roma 03
1942, 1983, 2001
09
1964, 1969, 1980, 1981, 1984, 1986, 1991, 2007, 2008
02
2001, 2007
Torino 12 Torino 07
1928, 1943, 1946, 1947, 1948, 1949, 1976
05
1936, 1943, 1968, 1971, 1993
0
Lazio 11 Lazio 02
1974, 2000
06
1958, 1998, 2000, 2004, 2009, 2013
03
1998, 2000, 2009
Genoa 10 Genoa 09
1898, 1899, 1900, 1902, 1903, 1904, 1915, 1923, 1924
01
1937
0
Bologna 09 Bologna 07
1925, 1929, 1936, 1937, 1939, 1941, 1964
02
1970, 1974
0
Fiorentina 09 Fiorentina 02
1956, 1969
06
1940, 1961, 1966, 1975, 1996, 2001
01
1996
Napoli 09 Napoli 02
1987, 1990
05
1962, 1976, 1987, 2012, 2014
02
1990, 2014
Pro Vercelli 07 Pro Vercelli 07
1908, 1909, 1911, 1912, 1913, 1921, 1922
0 0
Sampdoria 06 Sampdoria 01
1991
04
1985, 1988, 1989, 1994
01
1991
Parma 04 Parma 0 03
1992, 1999, 2002
01
1999
Hellas Verona 01 Hellas Verona 01
1985
0 0
Cagliari 01 Cagliari 01
1970
0 0
Novese 01 Novese 01
1922
0 0
Casale 01 Casale 01
1914
0 0
Vicenza 01 Vicenza 0 01
1997
0
Atalanta 01 Atalanta 0 01
1963
0
Venezia 01 Venezia 0 01
1941
0


Per restare aggiornato sulla pubblicazione di nuovi articoli su Microsoft Office, Adobe e web in generale iscriviti gratuitamente alla newsletter


Se invece vuoi condividere questo articolo nella tua Rete sociale, puoi utilizzare i bottoni qui sotto: