Ottimizza i contenuti sui Social

Come personalizzare i post del sito sui Social media

Autore: Andrea Pacchiarotti
Ultimo aggiornamento: 05 Settembre 2019
Categoria: Web Marketing Social Media

Ottimizza i contenuti sui Social
Ottimizza i contenuti sui Social

Sommario Ottimizza i contenuti sui Social

Per spargere a macchia d’olio i nostri contenuti li condividiamo sui social media (Facebook, Twitter, LinkedIn ecc.) aspettandoci che ciò che vi è incluso, come autore, link al sito, immagine e descrizione personalizzata, risultino chiaramente visibili. A volte ciò non è scontato, ma attraverso WordPress si riesce agevolmente ad ottimizzare i contenuti che condividi sui canali sociali.

Ottimizza l’aspetto dei contenuti sui social

Ogni social network usa determinati metodi per prendere le informazioni di cui necessita relativamente al contenuto in questione ed integrarle nelle condivisioni sulla propria piattaforma.
Per completare quest’operazione Facebook usa il protocollo Open Graph. Anche LinkedIn e Twitter lo comprendono; in particolare quest’ultimo, come vedremo tra un attimo, usa propri tag, ma se per qualsiasi motivo i suoi bot non riescono a trovarli, adopera gli Open Graph.
I tag principali di Facebook sono og:title per il titolo, og:type per il tipo di contenuto, og:image per la figura associata alla condivisione e og:url per l’URL.
Twitter, come scrivevo, usa propri tag chiamati Social Cards che funzionano più o meno come gli Open Graph. La proprietà principale è denominata twitter card, che definisce il tipo di sharing voluto (app, immagine, prodotto, ecc.); in base al contenuto, è possibile adoperare differenti proprietà come twitter:site per indicare il nome utente Twitter del sito associato alla condivisione, twitter:creator per segnalare il nome dell’autore del contenuto ed altre.
I social meta tag consentono dunque ampio controllo su come i contenuti appaiono quando vengono condivisi sui social. Inoltre adoperando protocolli e metadati in maniera ulteriore, si possono condividere dati aggiuntivi come hashtag, ingredienti, prezzi, video, ecc.
La bellezza dei seguenti plugin di WordPress è rappresentata dalla possibilità di impostare le informazioni di base visibili negli sharing sui social in maniera molto semplice.
Ecco due interessanti plugin disponibili sia in versione gratuita che Premium Yoast SEO e WPSSO Core.

Yoast SEO, nato per ottimizzare un sito per i motori di ricerca, gestisce anche i contenuti mostrati nelle condivisioni social.
Configurato e attivato questo plugin, si noterà la scritta SEO in basso a sinistra sulla dashboard di WordPress, cliccando tale voce si aprirà un menu con la scritta Social, cliccandola apparirà una finestra con quattro schede: Account, Facebook, Twitter, Pinterest.
Nella prima tab Account è possibile mettere il link a svariati profili social.
Aprendo successivamente le altre schede sarà possibile per:
- Facebook: abilitare la voce Aggiungi metadati Open Graph ed inserire quindi titolo e descrizione del proprio sito e nei campi URLImmagine, immettere un’immagine di default, rispettivamente per la home (intitolata Impostazioni della pagina iniziale) ed in caso condividessi un post senza immagine in evidenza, ci si potrebbe ad esempio inserire il logo (Impostazioni standard). Concludere con Salva le modifiche.
- Twitter: spuntare la casella di controllo inerente la voce Aggiungi i metadati della Twitter card e selezionare la condivisione desiderata: Sommario (condivisione con immagine piccola) o Sommario con immagini grandi.
- Pinterest: questo social usa i metadati Open Graph, quindi bisogna già averli abilitati nella tab di Facebook. Inoltre va confermato l’account Pinterest, inserendo il meta tag nella scheda di questo social che si può avere seguendo questi passi:

in tal modo si ottiene un codice da incollare nel campo Conferma Pinterest di Yoast.

WPSSO Core Se già usi Yoast e installi quest’altro plugin, per non farli andare in conflitto devi disattivare gli Open Graph e le Twitter Card su Yoast. WPSSO Core è utile anche per le condivisioni su Messenger, Skype, WhatsApp.
Configurato e attivato questo plugin, clicca su SSO e poi Essential dalla dashboard di WordPress per far comparire la finestra di configurazione. Qui troverai una serie di schede per ottimizzare le impostazioni di base, quelle avanzate non c’è bisogno di toccarle perché già correttamente configurate.
Per dare una spinta ulteriore è possibile attivare vari Add-On di WPSSO, alcuni free, altri a pagamento, tra i quali:

In generale entrambi i plugin esaminati, Yoast SEO e WPSSO, consentono ulteriori personalizzazioni nella loro versione a pagamento.

Approfondimenti e Validazioni

Per ulteriori notizie sull’uso dei protocolli Open Graph e Social Cards, ti segnalo questi link ufficiali, sono in lingua inglese, ma si capiscono anche se hai qualche difficoltà nella traduzione:
https://ogp.me/ per Facebook
https://developer.twitter.com/en/docs/tweets/optimize-with-cards/guides/getting-started per Twitter
Invece per validare la condivisione su Twitter clicca su https://cards-dev.twitter.com/validator
Infine per validare quella su Facebook vai su https://developers.facebook.com/tools/debug/

Conclusione

Condividere i post di WordPress su Facebook, Twitter e Pinterest sarà ora molto più semplice e, soprattutto, saranno visualizzati in maniera ottimale.
Volendo puoi anche verificare il lavoro fatto, utilizzando l'apposita scheda Social di SEO Tester Online


Per saperne di più sul Web Marketing potrebbero interessarti questi libri:

Se vuoi approfondire alcuni dei temi trattati, visita la pagina con le mie pubblicazioni cartacee e online.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

Segui l'hashtag #AndreaPacchiarotti