E-commerce: Consigli per far crescere il brand

Realizzare un portale e-commerce badando al marketing

Autore: Andrea Pacchiarotti
Ultimo aggiornamento: 10 Agosto 2019
Categoria: Web Marketing E-commerce Brand

E-commerce: Consigli per far crescere il brand
E-commerce: Consigli per far crescere il brand

Si parla di broken link building per identificare i link rotti che fanno atterrare alle famose pagine con errore 404. La tecnica in questione consiste nel censire un certo numero di siti web dai quali si vorrebbe ricevere un backlink, controllarne i broken links e proporre ai loro proprietari un link ad una pagina di qualità del proprio sito dove si parla di un argomento in tema. Lo scopo è dunque di collegare al link interrotto una propria pagina ottenendo così un backlink che sarà sicuramente di valore dato che si sarà proceduto ad una scrematura precedente.

Sommario E-commerce: Consigli per far crescere il brand

  1. Consigli per far crescere il brand
  2. Identità del brand
  3. Presenza sui social
  4. La storia del brand
  5. Pagina Contatti e servizio clienti
  6. Spedizioni e resi
  7. Conclusioni

Consigli per far crescere il brand

La realizzazione di un portale e-commerce dovrebbe sempre essere fatta con l'ottica di far crescere il proprio brand a livello di marketing, oltre ovviamente a raggiungere il fine primario di generare utili dalle vendite online.
Come sanno la maggior parte delle aziende, ormai i clienti acquistano il marchio, non il prodotto. E specialmente negli acquisti online questa affermazione è ancora più veritiera, perchè le persone, per avere una maggiore sicurezza, comprano online maggiormente dai brand top piuttosto che da sconosciuti.
Esistono davvero tantissimi siti di e-commerce, quindi avere un brand conosciuto è di grande aiuto a ridurre tutti i dubbi dei clienti prima di un acquisto. Ma cosa si deve fare per far crescere il nome di un ecommerce? L'obiettivo deve essere quello di far riconoscere la propria attività ai clienti, in un modo che per loro risulti unico sul web, il che li porterebbe a completare più facilmente gli acquisti.
Segui questi utili consigli che serviranno a creare un brand di successo per il tuo e-commerce online.

Identità del brand

Un fattore molto importante per far crescere l'azienda è l'identità del brand. Essa non è altro che il modo di come la società si presenta agli occhi dei clienti, facendola riconoscere facilmente. Nelle caratteristiche dell'identità di un brand si possono citare il nome, lo slogan, il logo e tutti quelle particolarità che contraddistiguono un ecommerce rispetto al resto della concorrenza.
Dunque un ecommerce, per affermarsi online, deve avere una sua identità, con un nome che deve essere facilmente ricordabile, uno slogan che deve restare impresso nella testa delle persone, ed un logo che deve raffigurare, con un semplice disegno, la missione dell'azienda.

Presenza sui social

Le piattaforme social sono un ottimo canale per mostrare il marchio di un e-commerce, poichè offrono accesso gratuito ad un vasto pubblico, di ogni genere. Come prima cosa, per far crescere il marchio attraverso i social è necessario avere una coerenza tra i diversi social network, utilizzando stesso logo e stessi colori.
Successivamente è necessario capire dove concentrare le proprie forze: ci sono molti siti social e capire quali sono i migliori per la l'attività può risultare difficile. La chiave è trovare le piattaforme più rilevanti per il pubblico dell'ecommerce in oggetto. Si potrebbe iniziare facendo delle ricerche per capire quali tipologie di persone sono su Facebook, quali altre sono su Instagram o su Twitter. In base a che tipologia di ecommerce si potrebbe capire su quale social network puntare, senza comunque tralasciare del tutto gli altri.

La storia del brand

La storia del brand è una narrazione che descrive, in pratica, l'essenza dell'attività dell'e-commerce: la missione e gli obiettivi, i valori fondamentali e la visione delle cose. Mostrare la propria storia sul portale è fondamentale perchè consente ai clienti di entrare dietro le quinte per scoprire com'è nata l'azienda, quali sono gli obiettivi dei prodotti o servizi in vendita.
Nel mondo le aziende di maggior successo hanno alle spalle storie profonde (spesso sono storie legate ai loro fondatori, vedi i garage dei fondatori di Apple, Amazon e Google) che infondono un significato molto più grande di quello che potrebbe sembrare. Nella storia del brand si devono indicare tutti i motivi per i quali l'azienda è nata, come essa è nata, cosa significa questa attività per il proprietario e tutti gli aneddoti che potrebbero interessare ai potenziali clienti.

Pagina Contatti e servizio clienti

La pagina dei contatti è fondamentale per il successo di un ecommerce. Chi acquista online ha sempre il timore della 'fregatura'; tuttavia avere un'assistenza sempre presente a rispondere e risolvere i dubbi e le perplessità dei clienti potrebbe essere la chiave fondamentale per il successo di un ecommerce.
L'esempio di assistenza da seguire è quella fornita da Amazon. Il re degli ecommerce non fa altro che mettere a disposizione dei propri clienti un'assistenza sempre disponibile a rispondere alle domande via telefono, via email, su chat online oppure richiamando l'interessato. Mostrarsi vicino a chi acquista, cercando di soddisfare al meglio le sue richieste fa aumentare la credibilità, facendolo riconoscere al mondo come 'brand sicuro'.

Spedizioni e resi

Un altro punto cruciale per far affermare il proprio ecommerce è dato dalla spedizione. Chi acquista online, oltre a voler risparmiare sull'acquisto, ha altri due desideri: non pagare la spedizione e ricevere la merce nel più breve tempo possibile. Per questo motivo è fondamentale stipulare un accordo con una delle compagnie di spedizioni migliori. In Italia ce ne sono tanti, tuttavia quello che serve è che la spedizione sia consegnata nel più breve tempo possibile. E' chiaro che la velocità di consegna fa lievitare i costi di spedizioni; qui però deve essere bravo il proprietario dell'ecommerce a scegliere la compagnia che offra le migliori garanzie, ad un prezzo più basso. Acquistare dei pacchetti multipli di più spedizioni potrebbe essere un'idea per far abbassare il costo del singolo invio.
Il consiglio è quello di offrire una spedizione gratuita per tutti i prodotti, o per acquisti sopra una soglia minima (ad esempio regalare l'invio agli ordini superiori a 50 euro). In tal caso, per ammortizzare le spese di spedizione si potrebbe far lievitare leggermente il prezzo dei singoli prodotti.
Non meno importanza deve essere data alla possibilità di reso dei prodotti. Offrire un reso gratuito (compresa spedizione di ritorno) può invogliare più clienti all'acquisto, ma comunque ci deve essere sempre un limite temporale non troppo elevato (massimo 30 giorni, come fa Amazon).

Conclusioni

Questi sono solo dei piccoli consigli che, se applicati correttamente, potrebbero sicuramente far crescere il 'nome' di un sito e-commerce. E' chiaro che una guida sicura per far decollare un ecommerce non esiste, tuttavia mettendo in pratica questi consigli e lavorando duramente i risultati nel tempo non mancheranno ad arrivare.


Per saperne di più sul Web Marketing potrebbero interessarti questi libri:

Se vuoi approfondire alcuni dei temi trattati, visita la pagina con le mie pubblicazioni cartacee e online.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

Segui l'hashtag #AndreaPacchiarotti